IL MATTINO – 10 Nov 2010

OTTOMILA VISITATORI NELLA PRIMA SETTIMANA. I NUMERI DEL MERCATO DEI GOMMONI

Diportismo più forte della crisi, boom di presenze al Navigare

Se la crisi è un ciclone, la barca del diportismo nautico non affonda.

Malgrado la recessione e le difficoltà per il piccolo cabotaggio, il settoreprova a restare a galla. E continua a pesare sul Pil italiano per oltre 5 miliardi di euro. E’ l’analisi di un’inchiesta effettuata nel luglio scorso dalla Confcommercio, secondo la quale il mercato dei gommoni, tradizionalmente prediletti da chi tenta un primo approccio con la nautica, è in sostanziale tenuta.

Ed è il messaggio che arriva dalla prima fase di Navigare, l’evento nautico napoletano con prove in mare nelle acque del Circolo Posillipo organizzato dall’Associazione nautica regionale campana e dedicato all’esposizione delle imbarcazioni ed ai gommoni fino a domenica prossima.

Ottomila le presenze nella prima settimana, grazie anche alle buone condizioni meteorologiche. Un evento celebrato anche da una serata alla quale ha partecipato Gino Rivieccio.

Un peccato il nubifragio di domenica, perchè il primo assaggio avuto sabato ha visto in grande spolvero anche i gommoni con tante prenotazioni e prove sui quaranta mezzi provenienti da ogni parte d’Italia. Tutti a disposizione, con operatori pronti a prendere il largo sul molo del Circolo Posillipo.

<< La forza della nostra manifestazione, spiegano gli organizzatori, è proprio quella delle prove in mare. Quello di Genova è sicuramente il salone più importante d’Italia, ma lì non c’è la possibilità di prendere il mare. Ecco perchè, anno dopo anno, riceviamo sempre più visite proprio per salpare con delle imbarcazioni che rappresentano autentiche novità>>.

Ma chi si accosta all’idea del gommone con la vecchia idea del piccolo, economico, smontabile e trasportabile nel bagagliaio della propria auto, è lontano da ciò che ormai è la reatà. Carena rigide di vetroresina e dimensioni sempre maggiori hanno trasformato il gommone in un mezzo nautico sofisticato e ricercato. E sul mercato vi sono modelli di prezzo e dimensioni ancora maggiori, fino a 80 piedi di lunghezza (circa 25 metri).

All’ancora anche il Coastal 10, un dieci metri open walk-around che nasce da un’idea tutta napoletana.

<< Un gommone – spiega il produttore Lele Lettieri che lo ha realizzato assieme al progettista Francesco Guida – che si colloca in un segmento medio alto che mancava. Pensato per i nostri mari proprio perchè caratterizzato dall’amplissimo prendisole, con una carena potente e robusta frutto di accordi con aziende di altissimo livello come la Lomac. Allestimenti, elettronica e cuscineria sono tutti realizzati a Napoli >>.